LOADING...

MOODBOARD DI PRIMAVERA

 

Molti mi chiedono dove nasce l’ispirazione per un progetto di home staging… Sicuramente il punto di partenza è l’immobile stesso da valorizzare, del quale analizzo stile e finiture. Poi c’è il mio stile personale, fatto di pezzi scelti e materiali selezionati. Quindi ci sono le tendenze d’interni del momento e le palette colore, ma devo ammetterlo… sono estremamente sensibile al fascino della primavera!

 

 

Il colore che amo fra i tanti che la primavera ci regala? Indubbiamente il verde! Per la primavera 2019 si passa dal verde smeraldo scuro Night Watch, scelta dalla pubblicazione ufficiale Pantone per la palette ispirata alla Natura, a due tonalità brillanti come il Carnival Grass e il Lime Zest. Il verde si schiarisce per diventare una tinta più fresca che attinge dalle nuance del prato o della menta, ma in versione estremamente sofisticata e versatile.

 

 

Ora che ho una base di colore su cui lavorare non resta che scegliere una tinta accento da abbinare. Perché non un tortora, un rosa antico o un nude? Ora non resta che aggiungere dei punti forte, ma ho le idee chiare: scelgo l’oro e la sua versione più opaca, l’ottone. Entrambi materiali dal fascino senza tempo, che illuminano letteralmente gli ambienti.

 

Mi sento ispirata ed ora che ho trovato la moodboard giusta per la zona living procedo con quella per la zona pranzo. Qui scelgo di sostituire il rosa antico con il grigio perla, e metto da parte oro ed ottone per dare spazio al legno! La semplicità e il calore che riesce a trasmettere è perfetto per la stanza più conviviale della casa.

 

 

Ogni moodboard che realizzo è studiata con cura per il target di riferimento ed è una vera e propria mappa mentale in cui raccolgo tutte le suggestioni utili per definire lo stile del mio allestimento.

 

 

Però lo ammetto: da creativa quale sono amo molto questa fase di progettazione! Mi perdo nel concept e nel suo perfezionamento, per stupire i miei committenti, coinvolgerli e facilitare loro la comprensione del mio progetto. E poi… la fase creativa della moodboard è l’occasione per trasmettere il mio gusto… senza dire una parola!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *